Procedura di finanziamento e contributo

Requisiti obbligatori per l’accesso al finanziamento
Per l’accesso al contributo, lo Studio/Azienda deve:
-aver aderito a Fondoprofessioni (per farlo basta segnalare la sigla di Fondoprofessioni “FPRO” sulla denuncia aziendale mensile del flusso UNIEMENS);
-garantire la partecipazione alle attività formative a ciascun lavoratore con contratto dipendente e di apprendistato (non sono ammessi datori di lavoro, collaboratori, praticanti, dipendenti assunti dalle liste di mobilità);
-garantire ed assicurare la frequenza per i corsi fino a 16h del 100%; per la formazione obbligatoria il 90% fatto salvo i corsi di 4h o 8h la cui percentuale deve essere del 100%; il 70% per i corsi superiori a 16h.

Contributo formativo
L’Avviso 02/18 di Fondoprofessioni finanzia attività formative individuali a catalogo destinando € 1.000,00 (un milione/00) sino ad esaurimento risorse.
ogni Studio/Azienda può partecipare a più di un’attività formativa individuale a catalogo, per un contributo pari all’80% dell’imponibile IVA di ogni singola iniziativa, fino ad un valore complessivo massimo di € 1.500,00 di contributo. La restante copertura rimane a carico del Proponente. Si precisa inoltre che l’IVA non è finanziabile, pertanto non è considerata nel calcolo del contributo a meno che non rappresenti un costo per il soggetto Proponente.

 Per maggiori informazioni puoi visionare l’Avviso

Come richiedere il rimborso

Per conoscere la procedura di richiesta del rimborso clicca qui

I contributi saranno erogati, direttamente da Fondoprofessioni allo Studio/Azienda, entro e non oltre 120 giorni successivi dalla chiusura delle attività.

Proservizi limita il proprio servizio alla alla sola assistenza per la richiesta di rimborso, come da disposizioni dell’Avviso 02/18. L’accettazione delle domande rimane di assoluta ed unica competenza di Fondoprofessioni.

Proservizi non si assume responsabilità nel caso di errata o incompleta compilazione della documentazione richiesta da Fondoprofessioni, la cui responsabilità è unicamente a carico dello Studio richiedente il finanziamento.

Vista la natura dell’Avviso, Fondoprofessioni accetterà le domande seguendo l’ordine cronologico di arrivo, fino ad esaurimento risorse.